Ultima modifica: 30 Maggio 2016

Dalla legalità alla musica e all’arte, incetta di premi e riconoscimenti per il Sabatini di Borgia

Le manifestazioni conclusive dell’anno scolastico, lanciate all’insegna dello slogan “Immaginare è l’unica certezza che ho!”, segnano il momento in cui si raccolgono i frutti e si propongono i risultati più notevoli del lavoro svolto durante l’anno. Giorni particolarmente intensi per i ragazzi dell’Istituto Sabatini di Borgia, in cui arriva ogni giorno notizia di importanti riconoscimenti ottenuti nelle più diverse attività.

Il 23 Maggio si è tenuta a Napoli la premiazione delle scuole coinvolte  nella manifestazione #Palermo chiama Italia, in occasione del XXIV anniversario delle stragi di Capaci e via D’Amelio, organizzato dalla Fondazione “Giovanni e Francesca Falcone”, con la Direzione Generale per lo Studente del Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca.

I nostri ragazzi si sono uniti all’iniziativa sostenuta con orgoglio da numerose scuole, e al coro levatosi da tutta Italia. La volontà di chi organizzato la manifestazione è stata quella di opporre all’omertà le voci accorate e sincere dei ragazzi che hanno denunciato con la semplicità del canto e delle testimonianze, la propria volontà di cambiamento e di rinascita culturale. In questa occasione, è stato dato un importante riconoscimento agli allievi delle classi terze medie dell’Istituto Sabatini di Borgia (CZ), i quali hanno seguito, durante l’anno scolastico, un interessante e proficuo percorso sulla legalità coordinato dalla referente dell’Istituto Arcangela Cristofaro; un percorso che, nel corso dell’anno, ha previsto numerosi incontri con le forze dell’ordine e le realtà associative di volontariato afferenti al nostro territorio. Particolarmente signicficativol il percorso “Legalmente giovane” proposto dall’associazione Gaia, recentemente conclusosi con una tavola rotonda sul tema della “mediazione penale”. Un percorso che non si interrompe, poiché nasce dall’esigenza di costruire un ponte tra la scuola secondaria di primo grado e il tessuto sociale giovanile, rimediando a quel salto nel vuoto che rappresenta per i nostri alunni la conclusione della scuola del primo ciclo.  Oltre a queste ultime, il Miur ha ripetutamente incoraggiato e sostenuto, infatti, attraverso le attività ed i progetti proposti, svariate attività didattiche, recepite sempre con entusiasmo dal Sabatini,  indirizzate alla costruzione di una cittadinanza attiva e consapevole ed alla divulgazione di una cultura civile di contrasto ai fenomeni mafiosi. Da ciò nascono i percorsi laboratori ali di filosofia e cittadinanza e quelli di archeologia e riscoperta del territorio, che hanno dato vita, con la partecipazione del MIUR dell’USR e di importanti istituzioni universitarie, alla costituzione della rete di scuole Agorà.

In tutto questo, un ruolo fondamentale ha la “formazione estetica”, intesa come educazione alla creatività e ai diversi linguaggi dell’arte. Anche in questo campo, come già negli anni precedenti, le soddisfazioni non mancano. Dal concorso regionale per le orchestre scolastiche di Cetraro la nostra scuola è infatti rientrata piena di riconoscimenti: Primo Premio per l’Orchestra Sabatini (punteggio 95/100); primo premio assoluto per il Trio chitarra voce e percussioni (Tommaso Scarfone, Marco Citraro e Marco Pio Cristofaro) con punti 100/100; primo premio assoluto per il trio sax (Salvatore Danieli, Tommaso Cristofaro, Giuseppe Dodaro) con punti 100/100, primo premio assoluto di violino per Giuseppe Masciari; primo premio anche per il duo di canto Marica Voci e Chiara Montirosso e per il trio sax Giuseppe Doni, Alessandro Canatà e Sofia Procopio; infine secondo premio per il duo sax Alessia Canatà e Domenico Varano e terzo premo di violino per Serena Maiuolo. Davvero un elenco impressionante di riconoscimenti, meritati, al grande lavoro dei docenti di strumento musicale.

Infine, al Parco archeologico di Scolacium, riconoscimenti anche nel concorso “Luoghi colori e vita del tuo paese” indetto da Liceo Artistico di Squillace, per Lara Commisso della scuola secondaria di Roccelletta (primo premio) e per le alunne Francesca Bubba e Giovanna Petruzza della scuola secondaria di Caraffa.

napoli 1 

   napoli 2